Browsed by
Categoria: Nè Austria nè Italia: Tirolo

Nè Austria nè Italia: Tirolo. Questa categoria si chiama così perchè il Tirolo non può essere incasellato in una nazione. E’ a sè stante, come se facesse nazione a parte. E’ possibile riconoscerne nettamente i confini. Il Tirolo è orgogliosa tradizione secolare, casette di legno, mucche al pascolo, prati verdi, montagne innevate e balconi fioriti. Se penso al Tirolo penso a colore e calore. Colore che cambia in continuazione con il susseguirsi delle stagioni, verde, giallo, rosso, arancione, bianco candido. Calore per le luci nei paesini di notte, per le feste di paese dove tutti si conoscono e ti offrono da bere, per il vin brulè di Natale e per la cordialità.

Il Tirolo è una meravigliosa scoperta per chi lo visita per la prima volta e una sensazione di familiarità per chi torna di nuovo..perchè di sicuro in Tirolo vorrai tornare di nuovo!

I fiabeschi mercatini di Natale in Tirolo

I fiabeschi mercatini di Natale in Tirolo

A partire dall’ultima settimana di novembre fino alla celebrazione del Natale, il Tirolo si illumina con decorazioni sfavillanti. In ogni centro abitato viene allestito il tradizionale mercatino, il Weihnachtmarkt o Christkindlmarkt. Ogni fine settimana è possibile assistere a qualche manifestazione tradizionale natalizia. La più famosa è quella che vede protagonisti San Nicolò ed i Krampus, malefici esseri con la testa di diavolo e il corpo di montone (da metà novembre al 6 dicembre).

Ogni città o paesino allestisce il proprio mercatino di Natale, più grande è il centro abitato e più i numeri  delle bancarelle aumentano. Ma non è detto che quelli piccolini siano per questo meno belli. In particolare quello di Vipiteno, Bressanone e Merano, se pur di dimensioni contenute, sono luoghi molto caratteristici e regalano una vera atmosfera natalizia.

Alcuni grossi mercatini di Natale in Tirolo che vale la pena visitare sono quello di Innsbruck, Bolzano e Lienz, tra quelli visitati questi sono decisamente i miei preferiti.

 

strasbourgxmas_47852196_fotoliarf_3073_960x380A_innsbruck_Christmasmarket_c_Christoph-Lackner_2004TVB_InnsbruckPanoramamarkt Hungerburg 12012_1758

Sicuramente qualsiasi cosa si possa comprare nei mercatini di Natale sarà tre volte più cara di quanto si pagherebbe normalmente. D’altra parte, però, almeno in questi luoghi, i prodotti  venduti sono ancora frutto dell’artigianato della tradizione e delle aziende locali. Si potrà, perciò, trovare il falegname che vende i suoi mobiletti, il panettiere con le sue pagnotte, l’artista del vetro che soffia in diretta palle di natale, il distillatore con liquori e toccasana piuttosto che l’erborista e le sue tisane.

mercatini di natale4

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Merano

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

mercatini di natale1

Specialità natalizie

Nonostante il fine ultimo sia  comunque l’aspetto commerciale all’interno di questi mercatini di Natale, sopratutto nei piccoli  centri di montagna, si respira un’atmosfera fiabesca, quasi magica. Se si chiudono gli occhi è possibile sentire il profumo del mercato: vino caldo, garofano, mele, castagne e ciambelle fritte. Nonostante il freddo pungente che penetra sotto i cappelli si percepisce una calda atmosfera fatta di tradizione e giovialità.

Tra i vari banchetti di artigianato locale non mancheranno quelli dove  è possibile assaggiare qualche delizia del posto. Un’altra immancabile tradizione dei mercatini di Natale è gluhwein (vino caldo), ovvero il nostro vin brulè, bollente e aromatizzato con buccia d’arancia, cannella e chiodi di garofano.

GlobalWinterDrinksGluhwein-m-1203.jpg.638x0_q80_crop-smart

 

Per chi non beve alcolici e per i bambini si può scegliere il caldo e aromatico apfelpunch (punch di mele).

 

Apfelpunsch_8567-1

Tra le leccornie proposte consiglio di provare i Kiachl, ciambelle fritte con aggiunta di crauti o, per i più golosi, di zucchero a velo e marmellata di ribes.

Vienna-Austria-51kiachl krautkiachl pre

Ancora potete assaggiare gli Zillertaler Krapfen, dei panzarotti ripieni di formaggio e crema di patate. Ovviamente non si possono non citare gli onnipresenti Brezel, come dice mio fratello, volanti di pane, morbidi e gustosi sopratutto se assaggiati appena sfornati.

 

zillertaler_Krapfen

brezel

Perciò buona visita ai fiabeschi mercatini di Natale. Prima di fare spese folli, però, ricordatevi che Natale è prima di tutto stare insieme, calore e affetto!

Buone feste!

 

Per un caldo Natale: vin brulè e punch fatti in casa

Per un caldo Natale: vin brulè e punch fatti in casa

Non c’ è niente di meglio che riunirsi tutti insieme a Natale, ma perchè no, anche in qualsiasi altro momento dell’inverno, e bere qualcosa di caldo. Benchè io sia una fanatica della tisana, chi mi conosce lo sa bene, il mio palato è rimasto affascinato da queste tipiche bevande natalizie austriache. Ora quando lavoro al mercatino di natale del paesino dove sto vivendo adesso non può mancare una bella tazza di punch caldo sotto il banco. Il mio preferito è quello alla mela, ma ce ne sono anche di altri gusti. All’arancia o ai frutti di bosco per esempio.

Prepararli in casa è veramente semplicissimo e veloce, quindi perchè non cimentarsi e proporre qualche nuovo sapore.

Orangenpunsch – Punch all’arancia

 

Ingredienti:
300 ml succo di mandarino
200 ml rum bianco
500 ml spremuta d’arancia
1 bastoncino di cannella
7/8 Chiodi di garofano
3 cucchiai di zucchero di canna

Preparazione: Unire tutti gli ingredienti in una pentola e far cuocere a fuoco lento per 30 minuti, controllandolo di tanto in tanto. Versare il punch nelle tazze aggiungendo un paio di fette d’arancia fette d’arancia.

Waldbeerenpunsch – Punch ai frutti di bosco

Ingredienti:
3 cucchiai di zucchero di canna
7/8 chiodi di garofano
1 cucchiaio di infuso alla malva
250 gr di frutti di bosco essiccati
500 ml di vino rosso
200 ml di acqua
3 spicchi di arancia
1 stecca di cannella

Preparazione: In una pentola versare vino, infuso, acqua, zucchero, stecche di cannella e chiodi di garofano. Cuocere per circa 3 minuti a fuoco medio. Aggiungere i fruti di bosco essiccati, le fette di arancia e continuare a riscaldare per altri 3/5 minuti. Versare nelle tazze guarnendo con qualche frutto di bosco e una stecca di cannella.

Apfelpunsch – Punch di mele

Ingredienti:
1 l di sidro (vino di mele)
3 fette di lime
8/10 chiodi di garofano
4 fette di arancia
5 bacche di ginepro
5 stecche di cannella
3 cucchiai di zucchero di canna

Preparazione: In una pentola unire tutti gli ingredienti e lasciar scaldare a fuoco basso per circa 15 minuti. Riempire le tazze mettendo una stecca di cannella per tazza.

Christmas Punsch – Punch di Natale

Ingredienti:
6/8 chiodi di garofano
3 cucchiaini di miele
10 cl di Rum
1 arancia spremuta
1/2 limone spremuto
1 l di Scotch
750 ml di acqua
4 stecche di cannella

Preparazione: Mettere tutti gli ingredienti in una bottiglia o contenitore di vetro con il tappo. Lasciar riposare per un’ora. Scaldare il tutto in una pentola per qualche minuto. Versare nelle tazze. Guarnire con cannella e fette di arancia. Può essere anche messo in frigo e servito freddo come liquore.

Eierlikor punsch – punch allo zabaione

Ingredienti:
3 cucchiai di Amaretto (liquore)
250 ml liquore allo Zabaione
250 ml panna montata
500 ml latte intero
1 grossa stecca di cannella
cannella in polvere

Preparazione: Far bollire il latte con la stecca di cannella. Spegnere il fuoco. In una terrina a parte miscelare metà della panna (125ml) con i liquori, aggiungere il latte fatto leggermente raffreddare, lentamente e mescolando dall’alto verso il basso per non far smontare la panna. Versare nelle tazze guarnendo con la panna montata restante e una spruzzata di cannella.

Kinder punsch – Il punch dei bambini (analcolico)

Ingredienti:
1 l di succo di mela
2 cucchiai di succo d’arancia
2 cucchiaini di succo di limone
50 g di zucchero di canna o miele
5 fette di arancia
3/4 stecche di cannella
stelle di anice (solo per decorazione)

Preparazione: In una pentola far scaldare il succo di mela con la cannella per 2/3 minuti, aggiungere succo e fette di arancia e succo di limone. Servire caldo con un anice stellato per ciascuno e una fetta d’arancia.

Shneepunsch – Punch delle nevi

Ingredienti:
2 cl Rum scuro
1 cucchiaio di zucchero di canna
250 ml di latte
3/4 stecche di cannella
panna montata per guarnire
cannella in polvere per guarnire

Preparazione: In una pentola scaldare il latte con le stecche di cannella e lo zucchero. Una volta caldo(non bollente) mischiare con il Rum. Servire con sopra panna montata e cannella in polvere.

Glühwein (Vin brulè)

La traduzione letterale è vino bollente.

Ingredienti:
700 ml di vino rosso
100 ml spremuta d’arancia
Succo di un limone
1 Mela
1 bastoncino di cannella
Chiodi di garofano
3 cucchiaini di zucchero di canna

Preparazione: Mettere tutti gli ingredienti in una pentola e aggiungete la mela tagliata a spicchi. Fate scaldare il tutto (senza cuocere!) per circa 30 minuti. Servire mettendo una stecca di cannella e una fetta di mela per ogni tazza.

Weisser gluhwein – Vin brulè bianco

Ingredienti:
1,5 l di vino bianco
125 ml di succo di arancia
80 ml di Rum
4 cucchiaini di zucchero bianco
arancia a fette per guarnire
4/5 chiodi di garofano

Preparazione: In una pentola riscaldare insieme vino bianco, rum, zucchero, chiodi di garofano e succo di arancia. Una volta pronto servire caldo nelle tazze guarnendo con una fetta d’arancia.